L’Arte Figurativa nel rapporto dialettico con la Poesia

Passano gli anni… ma Ellerani rimane una realtà legata alla cultura dell’immagine e al valore del bello. Per questo sceglie di accompagnarvi, mese dopo mese, con versi e immagini di poeti e artisti contemporanei grazie ai calendari dove Arte figurativa e Poesia dialogano di continuo nel corso di dodici mesi.

Luglio 2012 >> Helwig Brunner

Un bambino celeste chiama, con un cenno si dibatte,
cammina con passo pesante verso una di queste stazioni,
i cui nomi io mi esercito a pronunciare sottovoce;
chiacchiera, silenzioso sotto la finestra sul secondo
binario, nella sua nuova sconosciuta lingua, sfrega la sua
impazienza sulla donna che gli tiene la mano.
Anche io sono vicino a me, adesso,
nuovamente diventato piccolo, come un pesce:
nella sua minuscola muta impotenza tirato a riva
e la fredda pallida carne aspetta già il momento,
oltre se stesso, dove tu la libererai dalla sua lisca.

 

Helwig Brunner e` nato ad Istanbul nel 1967 e vive a Graz. E` poeta, musicista e biologo. Pone particolare attenzione alla natura, come evento vitale ed invito alla creativita`. Le sue poesie sono composte con una profonda ricerca nella musicalita` delle parole. La sua produzione letteraria vede la pubblicazione di diverse raccolte di poesie, una raccolta di racconti e un romanzo. Ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti, come il prestigioso Vision Europe, organizzato dall’Universita` di Graz.

L’autore del quadro Thetadrom IX è Zdravko Milić e` nato ad Albona (Labin), dove vive e lavora. Si diploma nel 1977 all’Accademia di Belle Arti di Venezia, sotto la guida del prof. Carmelo Zotti. Nel 1988 studia mosaico sotto la guida del prof. Riccardo Licata all’e`cole Superiore des Beaux Arts di Parigi. E` professore di pittura e mosaico all’Accademia d’Arti Applicate di Fiume (Rijeka).

 

Lascia un commento